Pugilato, judo e dintorni

Judo: Alessandra frittoli (Kodokan) cintura nera 2°dan




Ale Frittoli a Monza


Alessandra Frittoli ha brillantemente superato gli esami federali che si sono svolti a Monza domenica scorsa ed è stata promossa al grado di cintura nera 2° dan. La judoka del Kodokan Cremona, figlia d’arte ( il padre Claudio faceva parte del primo “eroico” – specie d’inverno - Kodokan del 1971 nella ormai abbattuta palestra dell’Asilo Martini ) ha iniziato la pratica del Judo da bambina ed è arrivata al grado di cintura nera per meriti agonistici nel 2002 quando a Roma, conquistò la medaglia di bronzo nel Campionato Italiano ”Cadette” . Fu dunque, assieme a  Laura Arisi – entrambe quindicenni - sempre del Kodokan, e  anche lei sul podio in quella occasione, la cintura nera più giovane della storia del Judo cremonese !  

Più volte campione regionale e finalista agli “Assoluti” d’Italia ha svolto un’intensa attività agonistica fino al Campionato d’Italia “Juniores”  nel marzo scorso, dove accusò seri problemi ad un ginocchio che la costrinsero ad un lungo stop.

Ripresa gradualmente la pratica in palestra, ma non quella agonistica ( per quella ci vorrà ancora tempo)  ha deciso di affrontare gli esami federali che ha superato senza il minimo problema forte del suo elevato tasso tecnico.


Cliccate sulle testate per andare alle pagine per materia

Home
About Me
Rename Me!
About Us
Contact Info
Family
Resources & Links
Calendar & Events
Interests & Hobbies
Fun Stuff
Friends
Scriveteci le vostre opinioni di sportEmail me!


Family

Judo : Trofeo Regionale di Kata


Triofo Kodokan



Ilaria Sozzi e Marta Frittoli


Monza ha ospitato domenica scorsa il Trofeo Regionale di Kata, gara particolarmente sentita in quanto i “Kata” a partire da quest’anno sono

diventati competizioni ufficiali dell’Unione Europea e dunque delle Federazioni nazionali.

Per i non addetti ai lavori è doveroso precisare che i “Kata” sono forme preordinate di combattimento dove i ruoli della coppia – chi attacca e chi si difende – sono prefissati come pure le tecniche di attacco, le difese, i tempi di esecuzione, gli spostamenti, ecc.:insomma una sorta di recita a soggetto!

Presenti in tre dei cinque Kata previsti dal regolamento, i judoka del Kodokan si sono imposti in ognuno di essi.  Nel Ju-no-kata ( le forme della flessibilità ) e nel Kime-no-kata ( le forme della decisione) affermazione alla grande Ilaria Sozzi e Marta Frittoli che si sono lasciate nettamente alle spalle anche coppie di judoka esperti provenienti dall’Associazione “Amici del Judo” nota per la sua cultura sui Kata. Giudici come Alfredo Vismara e Walter Scolari, fondatori e leaders della citata Associazione, oltre a Gianpiero Gobbi, arbitro internazionale di Kata, non hanno esitato ad apprezzare le esecuzioni delle due judoka del Kodokan decretandone la vittoria.

Inoltre Andrea Sozzi, vincitore a Bologna solo una settimana fa in gara agonistica, ha voluto cimentarsi anche nei kata e, presentatosi in coppia con Antonio De Fazio nel Nage-no-kata ( le forme dei lanci),  ha ottenuto il consenso dei giudici  con una esecuzione degna di rilievo.

Da segnalare infine la bella prova della giovanissima Cristina Premi che in coppia con Elisabeth Ziglioli ha ottenuto l’argento nella sezione di  Ju-no-kata riservata ai judoka graduati fino alla cintura marrone.




La squadra del Kodokan a Monza. Sopra: Andrea Sozzi


La gara di Monza, al di là del pregevole risultato, ottimo per il morale, rimane comunque solo una tappa nel percorso di avvicinamento dei judoka del Kodokan alle qualificazioni regionali che si terranno nel mese di aprile e al successivo Campionato Italiano 2006 che definirà le coppie che la Federazione invierà al Campionato d’Europa – il secondo per quanto riguarda i  Kata - in programma nel prossimo autunno a Torino.



Boxe: è partita l'organizzazione del Trofeo Città di Cremona

Terza edizione del "Trofeo Città di Cremona". L'Accademia Boxe Cremona ha dato il ci alla organizzazzione di quello che è ormai diventato il torneo più prestigioso a livello nazionale dopo i Campionati Italiani Assoluti, anche se quest'anno il club rossoverde si propone di portare a Cremona più iscrtitti di quanti (126) andranno a disputare gli Assoluti. La novità più consistente dovrebbe esssre l'allestimento di un parallelo torneo destinato alle categorie juniores e cadetti. Per questo si stanno prendendo accordi con la FPI affinchè le date non coincidano con l'organizzazione del Campionato Italiano Juniores. Il Torneo di Cremona dovrebbe invece servire come preparazione ai campionati stessi e precederli di qualche settimana.

Fissate le date: 19 febbraio-19 marzo. Si combattera ogni sabato sera e domenica pomeriggio nella palestre che di volta in volta si renderanno disponibili.

Altra novità: il torneo non sarà più limitato alle Società del Nord e Centro Italia, ma sarà apertuto a tutto il territorio nazionale e ad eventuali partecipazioni di società straniere.


Per ritornare alla prima pagina de "Il Vascello" cliccate sulla testata qui sotto

La pagina è aggiornata alle ore 12:59:04 di
Mar, 17 gen 2006